“Il Marchese del Grillo” di Monicelli. 1981.


Il Marchese del Grillo è una fotografia realistica del Papato nell’Ottocento, Mario Monicelli, con un grande Alberto Sordi, sono i protagonisti di un’opera che mette a nudo vizi, virtù e perversioni della nobiltà romana legata a doppio filo con il Papato, in una Roma dove il diritto “divino” veniva gestito con metodi molto più rivelatori della sua vera natura di quanto accada oggi.

La scena con Aronne Piperno , artigiano ebreo umiliato dal Marchese che si rifiuta di pagarlo e poi  riesce a farlo condannare davanti al tribunale.

 http://www.youtube.com/watch?v=Haz6g-Csv-4

Italia, io ci sono.

Oggi parliamo di uno dei molti capolavori di Mario Monicelli, il regista che meglio ha rappresentato l’Italia sul grande schermo, nel bene e nel male.Il marchese del Grillo non ha una trama particolarmente difficile da seguire, ma nasconde critiche ed estremizzazioni di usi e costumi tutt’altro che passati. Dal punto di vista storico il grande regista ha messo molto del suo, prendendo la figura del Marchese per descrivere l’intera nobiltà romana.

Onofrio del Grillo, realmente esistito, era conosciuto in tutta la Roma ottocentesca per essere una figura di spicco dell’aristocrazia ma sopratutto per le burle che organizzava in grande stile. Monicelli racconta la vita mondana di questo marchese, bigotto e superstizioso, che non disdegna il popolino arrivando a travestirsi per mangiare in un’osteria i rigatoni con la pajata, un piatto tipico popolare in cui viene usato come ingrediente l’intestino di vitello.

Papa Pio VII in quel…

View original post 195 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...