ASCOLTA . Capire Auschwitz


Ogni giorno può  essere il giorno “della memoria” .

La civiltà europea ancora non ha fatto i conti con il fatto che Auschwitz c’è stato , e che le nostre società non sono in grado di spiegare la mostruosità che è accaduta. In pochi lo hanno detto, fra questi  Primo Levi e  Imre Kertész:  dopo Auschwitz niente può essere più come prima.

Non bastano oggi  i rituali annuali del “giorno della memoria”  per convincerci che abbiamo capito tutto di quella esperienza. Spesso  servono  solo ad operare ulteriori rimozioni.

entrata di Auschwitzalbum-auschwitz-img1

Primo Levi ci aveva lasciato una preghiera/poesia con ASCOLTA , dove le domande chiedevano risposte. Impariamola a memoria e cerchiamo di rispondere.

http://www.minerva.unito.it/Storia/Levi/Shema.htm

Rileggi “La zona grigia” in “I sommersi e i salvati

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...