Tre morti a Prato (I) per una pioggia intensa ed improvvisa. Lo stillicidio dei nuovi pericoli sottovalutati.


Una notizia come questa oggi rischia di …non fare più notizia.

Perché il mutamento climatico che produce nuovi pericoli con brevi ed intense precipitazioni appare già come una cosa “normale”. Eppure a questa “normalità” ( quasi dappertutto ) non viene ancora prestata una corretta attenzione quando si tratta di programmare opere di premunizione sui corsi d’acqua. Da noi ( CH ) e in Italia la capacità degli strumenti delle amministrazioni pubbliche di anticipare queste situazioni (possibilità che gli strumenti di lettura delle catastrofi ambientali già offrono ) ancora sembra lontana, e ancora sempre di nuovo assistiamo a  patetiche esternazioni sulla “imprevedibilità” di questi eventi da parte di persone poste a capo dei servizi pubblici.

Il caso odierno di Prato si tinge poi di grottesco quando un sindaco si rifiuta di decretare un lutto cittadino, dato che i tre morti ( tre donne cinesi ) appartengono ad una etnia che sta provocando problemi sociali con i residenti “italiani”.

Materiale di riflessione che segnaliamo ai nostri tre lettori.

Andate su  http://it.notizie.yahoo.com/19/20101005/tit-maltempo-a-prato-polemica-per-no-a-p-59fdfba.html